Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Veronella / Via Roversello

Spaccio di droga a Veronella: grazie al cane Falko, i carabinieri arrestano 2 magrebini

Dopo tre mesi di indagini e appostameni, il nucleo operativo radiomobile dei carabinieri di Legnagno ha messo a segno un sequestro di oltre un kilo e mezzo di stupefacenti. Preziosa la collaborazione del cane anti droga

Colpo da maestri per gli agenti del Nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri di Legnago. Dopo tre mesi di appostamenti in aperta campagna a Veronella, dove è pressocchè impossibile mimetizzarsi e nascondersi, sono riusciti a intercettare due spacciatori magrebini che nascondevano in un'abitazione di via Reversello 36 oltre un chilo e mezzo di sostanze stupefacenti, soprattutto hashish in ovuli e tavolette, ma anche della cocaina in quantità minima e contenuta in un vaso insieme al riso, così da non farle prendere umidità, come si fa con il sale.

Ai carabinieri arriva una soffiata, perchè i vicini sono insospettiti dal continuo via vai di macchine, anche targate Vicenza, da quell'abitazione in cui vive un marocchino 39enne già noto alle forze dell'ordine. Si tratta di Moussa Bousetta, disoccupato e già arrestato nel 2013 per droga. Dopo alcuni appostamenti, gli agenti individuano un altro abitante della casa incriminata, Abderrahim Azmy, 27enne incensurato. A questo punto, ottengono un decreto di perquisizione personale e domiciliare. In questa operazione, i carabinieri di Legnago sono aiutati da Falko, un cane dell'unità cinofila di Torreglia (Padova).

Già nel primo arresto del 2013, i carabinieri non avevano trovato le sostanze stupefacenti nella casa di Bousetta, ma in un campo vicino al casolare, sotterrate per terra. Anche questa volta, nell'abitazione non si trova nulla, tranne cellulari e contanti. Così gli agenti hanno sguinzagliato Falko, che alla fine ha scovato la droga appena fuori dall'abitazione. Vicino al capanno, il cane trova prima il barattolo di riso con la cocaina, poi sotterrati scova altri barattoli di vetro contententi l'hashish; in uno si trovano 18 ovuli e nell'altro 46; insieme si trovano 18 tavolette della stessa sostanza. Un chilo e 540 grammi il totale della droga rinvenuta a Veronella.

Per i due magrebini è stata convalidata la detenzione in carcere, ma le indagini della Compagnia di Legnago non si fermano. Infatti, verranno indagati anche gli altri occupanti del casolare e, in particolare, si tenterà di scoprire chi sia il fornitore di queste sostanze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga a Veronella: grazie al cane Falko, i carabinieri arrestano 2 magrebini

VeronaSera è in caricamento