menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio nella Bassa veronese. Due arrestati e 1 chilo di droga sequestrato

Due distinte operazioni dei carabinieri della Compagnia di Legnago, sono state portate a termine nella serata di mercoledì, con due persone colte in flagrante e finite in manette

I controlli sul territorio messi in atto dai carabinieri della Compagnia di Legnago, per contrastare lo spaccio di droga nella zona della Bassa Veronese, hanno portato all'arresto di due persone nella serata di mercoledì, colte entrambe in flagranza di reato.

Alle 19.30 in via Fioroni, una pattuglia della Stazione di Legnago ha notato un 20enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, mentre cedeva della marijuana ad un altro residente della zona. I militari allora sono intervenuti immediatamente bloccandolo, per poi controllare lui e la sua abitazione. E proprio in casa del giovane, gli uomini dell'Arma hanno trovato e sequestrato altri 225 grammi di “erba” , oltre ad un bilancino di precisione, e quindi lo hanno arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti.

Circa un'ora dopo, verso le 20.30, sono stati invece i carabinieri della Stazione di Minerbe, supportati da quelli del Nucleo Cinofili di Torreglia, ad entrare in azione nella frazione di Canove. Al centro dell'operazione c'era un nordafricano di 41 anni: nei giorni precedenti, nelle vicinanze della sua abitazione, i militari avevano notato da qualche tempo un sospetto viavai di persone legate al mondo della droga.
All’ora di cena gli uomini dell'Arma lo hanno sorpreso in cortile con addosso un ovulo di 5 grammi di hashish e quindi hanno perquisito l’auto, dalla quale sono sbucati fuori 5 grammi di hashish.
Per perquisire il garage poi è stato decisivo il supporto dei Cinofili, che hanno trovato una tavoletta di “fumo” del peso di 100 grammi. In casa invece sono stati rinvenuti altri 700 grammi di hashish, oltre alla somma contante di 900 euro in banconote di diverso taglio. Anche per in nordafricano è scattato l’arresto in flagranza, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella mattinata di giovedì i due arresti sono stati convalidati dall’autorità giudiziaria: il giovane italiano è stato condannato a 2 anni e 4 mesi con pena sospesa ed al pagamento di 2.000 euro di multa; per l’altro, invece, il giudice ha stabilito la custodia in carcere in attesa dell’udienza che si terrà il 17 gennaio 2017.

Una campionatura della droga sequestrata, infine, è stata inviata al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo dei Carabinieri di Verona, per la determinazione del principio attivo contenuto nelle sostanze sequestrate.

2016-10-27-PHOTO-00000035-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento