rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Spaccio di eroina in centro, pregiudicato in manette

In carcere finito un 37enne algerino, gi condannato per tentato omicidio nel 2007

L'intensificazione dei controlli della guardia di finanza nei quartieri del centro storico, con il nuovo anno, porta altri arresti per spaccio di droga. Ieri, a finire in manette, è stato Mourad Salombier, pregiudicato di origine algerina di 37anni. Le indagini sono partite dopo il pattugliamento nei pressi della chiesa San Paolo, dove l'attenzione degli agenti è stata richiamata da un incontro sospetto tra il 37enne e un italiano, tossicodipendente già conosciuto dalle Fiamme Gialle. Il successivo pedinamento della coppia ha portato i finanzieri ad un appartamento di via Museo. I sospetti sono bastati a fermare, per alcuni accertamenti, l'italiano, uscito dalla casa pochi minuti dopo. Addosso gli è stata ritrovata una dose di eroina.

Immediata è stata poi la decisione di perquisire l’appartamento con l’ausilio di un’unita cinofila antidroga. Nell'appartamento sono stati così sequestrati oltre 22 grammi di eroina, già confezionata in dosi da un grammo, che era stata occultata all'interno di una scarpa e nel terriccio di una fioriera. Il processo per direttissima, disposto dal sostituto procuratore Elvira Vitulli, ha portato alla convalida dell'arresto per Salombier. Il 37enne torna così in carcere, dopo la condanna del 2007 per tentato omicidio, in pieno centro a Verona. Dopo aver scontato la pena, si era subito "rimesso in marcia", questa volta come spacciatore. Per il 37enne si sono aperte così le porte del carcere di Montorio Veronese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di eroina in centro, pregiudicato in manette

VeronaSera è in caricamento