rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Stadio / Via Baldassarre Longhena

Viavai sospetto in Via Longhena, gli agenti scoprono pusher in azione

Gli operatori della Squadra Mobile hanno arresto un cittadino tunisino. In casa gli hanno trovato 4,35 grammi di cocaina e 1.360 euro, somma ritenuta provento dell'attività di spaccio

Mercoledì scorso, 30 dicembre, gli agenti della Squadra Mobile della polizia di Verona hanno arresto un cittadino tunisino, classe '80, le cui iniziali del nome sono C.H..

I poliziotti, verso le 18.30, durante un mirato servizio di osservazione in Via Longhena, a Verona, hanno avuto modo di constatare un viavai di persone, verosimilmente assuntori di stupefacenti, che giunti nei pressi di un condominio di quella strada utilizzavano il telefono cellulare per farsi aprire, entravano e una volta usciti si allontanavano velocemente.
Gli operatori si sono quindi posizionati vicino all'ingresso del palazzo e, alle 18.45, hanno notato l'arrivo di un'auto, a bordo della quale un cliente restava in attesa utilizzando il proprio telefono. Dopo pochissimi minuti, gli agenti hanno visto uscire dall'edificio un uomo, già noto per fatti riconducibili allo spaccio di stupefacenti, che si è avvicinato allo sportello lato passeggero ed è salito a bordo. L'uomo uscito di casa era C.H. e nell'auto avrebbe ceduto un involucro, ricevendo in cambio 40 euro. Subito dopo la cessione dello stupefacente, il pusher è stato bloccato e trovato in possesso delle chiavi di un appartamento poi sottoposto a perquisizione.
Gli agenti hanno trovato e sequestrato 4,35 grammi di cocaina e 1.360 euro, somma ritenuta provento dell'attività di spaccio. Inoltre, sempre nella disponibilità del fermato, è stato trovato materiale utile al confezionamento ed un bilancino di precisione digitale utile alla pesatura dello stupefacente.

Il tunisino è stato dunque arrestato e rinchiuso nelle camere di sicurezza della questura, come disposto dal pubblico ministero di turno. Ieri, l'arresto è stato convalidato e sono stati disposti per C.H. l'obbligo di dimora nel territorio comunale di Verona e l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria ogni giorno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viavai sospetto in Via Longhena, gli agenti scoprono pusher in azione

VeronaSera è in caricamento