menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciatore finisce in manette: si nascondeva alle Ex Manifatture Tabacchi

Per cercare di sfuggire al controllo si è rifugiato nell'area abbandonata, ma i carabinieri lo tenevano d'occhio e hanno così individuato anche il su giaciglio di fortuna: aveva con sé eroina e cocaina pronte alla vendita

Oltre ad un bilancino di precisione e a 25 euro ritenuti il frutto dell'attività di spaccio, 9 dosi di eroina e 3 di cocaina, destinate al mercato del centro, sono state squestrate dai carabinieri di Verona, che hanno messo le manette ai polsi di un cittadino marocchino classe 1986. 

Le indagini avevano preso il via all'inizio di questa primavera grazie alla segnalazione di alcuni cittadini, che hanno permesso ai militari di individuare il magrebino e di coglierlo nella flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio. Il malvivente, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma giornaliero presso la stazione di Verona Principale per altri fatti analoghi, aveva anche cercato di eludere il controllo rifugiandosi nelle Ex Manifatture Tabacchi di viale Piave, ma i carabinieri hanno seguito le sue mosse e sono arrivati al suo giaciglio di fortuna. 
Bloccato e perquisito è stato dunque arrestato e nella mattinata di lunedì si è svolta la direttissima, dove il giudice ha convalidato il provvedimento e disposto il divieto di dimora nel comune di Verona, mentre l'udienza è stata rinviata al 18 ottobre 2018.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento