Cronaca San Massimo

Aveva in casa 33 grammi di eroina: spacciatore di "vecchia data" in manette

L'uomo è un classe 1947 e alle spalle ha precedenti che risalgono anche agli anni '90. I carabinieri sono risaliti a lui, dopo aver notato uno strano giro di consumatori abituali nel quartiere di San Massimo, a Verona

Sono stati i carabinieri della stazione di San Massimo a notare che nel quartiere si aggiravano alcune loro conoscenze dedite al consumo di eroina e pertanto hanno ipotizzato che qualcuno potesse aver messo in piedi un'attività di spaccio. 

I militari allora hanno iniziato a raccogliere informazioni e a svolgere gli accertamenti del caso, che nella serata di martedì gli avrebbero permesso di individuare il presunto spacciatore, un individuo classe 1947. Le forze dell'ordine quindi hanno deciso di intervenire e di perquisire l'abitazione, all'interno della quale sarebbero stati trovati ben 33 grammi di eroina, suddivisa in altrettante dosi confezionata con carta argentata. Sarebbe stato rinvenuto anche tutto il materiale necessario a pesare e confezionare le dosi, ritenuto un segno evidente dell'attività illecita, insieme ai precedenti penali dell'uomo in materia di stupefacenti che risalgono anche agli anni ‘90. 
Le “palline argentate” saranno analizzate dal L.A.S.S. (laboratorio analisi sostanze stupefacenti) dei Carabinieri del Comando Provinciale di Verona, per verificare il grado di purezza dello stupefacente sequestrato.
L’arresto dell’anziano è stato convalidato dal Tribunale di Verona e adesso si trova agli arresti domiciliari, dopo che il suo difensore ha richiesto i termini a difesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva in casa 33 grammi di eroina: spacciatore di "vecchia data" in manette

VeronaSera è in caricamento