Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Via Barana

Spacciatore avvicina dei ragazzi alla fermata del bus ma scatta il controllo

I carabinieri lo avevano notato che si aggirava sospettosamente nella zona di via XX Settembre e quando lo hanno visto fermarsi vicino a dei minorenni che aspettavano l'autobus, hanno deciso di intervenire

Era già noto alle forze dell'ordine per i suoi precedenti di droga, così quando i carabinieri lo hanno visto fermarsi vicino ad alcuni ragazzi hanno subito capito che di quel mondo ne faceva ancora parte. 
Era la mattina di sabato quando una pattuglia del Norm di Verona, ha notato H.M., marocchino classe 1976, che si aggirava in maniera piuttosto sospetta nella zona di via XX Settembre, in direzione di via Barana: quando i carabinieri lo hanno visto sostare alla fermata dell'autobus, dove erano presenti una ventina di minorenni, hanno deciso di controllarlo subito. Privo di documenti, H.M. ha consegnato agli Uomini dell'Arma il libretto rilasciato dalla Questura per la misura dell’obbligo di firma, tra le cui pagine erano presenti diverse banconote da 20 euro. Questo particolare ha fatto subito pensare ai militari che potesse trattarsi del ricavato dell'attività di spaccio, visto il passato del marocchino e il fatto che fosse senza lavoro. Nelle sua tasche infatti è stata trovata una stecca da 7 grammi di hashish, mentre altri 20 grammi sono spuntati dalla perquisizione della sua abitazione. 
Arrestato per detenzione ai fini di spaccio, H.M. è stato condotto lunedì mattina davanti al giudice per la direttissima, dove ha patteggiato per una pena di 4 mesi e 1000 euro di multa, dopodiché è stato rimesso in libertà e gli è stata confermata la misura dell’obbligo di firma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore avvicina dei ragazzi alla fermata del bus ma scatta il controllo

VeronaSera è in caricamento