Spacciava anche ai domiciliari, 37enne trovato con 80 grammi di coca

In casa li teneva nascosti nel materasso insieme ai soldi, oltre 12mila, che probabilmente aveva guadagnato con la vendita dello stupefacente

Cocaina (Foto di repertorio)

È un lavoro che non consente soste quello degli agenti della Squadra Mobile di Verona contro il traffico di sostanze stupefacenti. Nei giorni scorsi, i poliziotti non hanno solo arrestato due fratelli di Zevio, trovati con quasi 13 chili di marijuana in casa, ma hanno anche compiuto l'arresto di un 37enne di origine marocchina, trovato in possesso di circa 80 grammi di cocaina.

Le iniziali del nome del 37enne sono C.N. ed il suo arresto è stato compiuto venerdì scorso, 16 ottobre, mentre lunedì è stato convalidato. Sono state così aggravate le misure cautelare per l'uomo che già era sottoposto agli arresti domiciliari e che ora è stato portato in carcere.

L'operazione della Squadra Mobile ha permesso di scoprire che l'uomo avrebbe avuto una residenza fittizia a Povegliano Veronese. In realtà, la sua abitazione sarebbe stata a Verona, in Via Brigata Acqui, e da lì si sarebbe spostato più volte nel Villafranchese per spacciare cocaina.
Venerdì, gli agenti hanno sorvegliato l'alloggio di Via Brigata Acqui, vedendo C.N. che entrare e poi uscire e salire a bordo di una Audi A3. L'auto è stata subito bloccata dai poliziotti, i quali hanno visto il 37enne gettare a terra un fazzoletto di carta nel quale erano nascosti 4 grammi di cocaina suddivisi in cinque dosi. Gli operatori hanno così deciso di perquisire il sospetto. Nei suoi pantaloni sono stati trovati 570 euro, mentre in casa è stato trovato il resto. Nel cassetto di un mobile, celati sempre in un fazzoletto, c'erano 24 grammi di cocaina suddivisi in 32 dosi. E nel materasso è stata trovata una pietra di cocaina da 51 grammi e oltre 12mila euro nascosti in tre calzini. Oltre al denaro e allo stupefacente, sono stati sequestrati anche un bilancino di precisione, del materiale per confezionare le dosi e diversi cellulari probabilmente usati da C.N. per comunicare con i clienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

Torna su
VeronaSera è in caricamento