rotate-mobile
Cronaca

Spaccia all'ospedale di Borgo Roma, donna 33enne in manette

Voleva i soldi per comprarsi la droga di cui era dipendente da tempo. Fermata nel parcheggio

Non riusciva a mantenersi il vizio della droga, troppo dispendioso per il suo piccolo stipendio da operaia, e così Barbara Giuggioli, 33enne di Verona, si era data allo spaccio dando appuntamento ai suoi numerosi clienti nel parcheggio dell’ospedale di Borgo Roma. È stato il continuo viavai di persone ad insospettire alcuni cittadini, che hanno richiesto l’intervento dei carabinieri giovedì scorso, 18 novembre. Quando i militari si sono avvicinati alla sua Y10 per la perquisizione, la 33enne è scoppiata in lacrime: il trauma del primo arresto l’ha fatta crollare e gha confessato il traffico che da qualche tempo aveva organizzato nel parcheggio. Addosso le sono stati ritrovati 5 grammi di cocaina.


Immediati sono stati, poi, gli accertamenti nella sua abitazione, in via Copernico, dove gli agenti hanno rinvenuto bilancini, materiale per confezionare le dosi e altri 40 grammi di polvere bianca. Non è bastata l’assenza di precedenti penali a salvarla dalla cella e, data la quantità di droga che non poteva ricondurre all’uso personale, la 33enne è stata condotta per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti al carcere di Montorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia all'ospedale di Borgo Roma, donna 33enne in manette

VeronaSera è in caricamento