Irregolare in Italia e con soldi falsi, 25enne arrestato e poi espulso

Le sue iniziali sono D.M. ed è un cittadino libico. La polizia lo ha sorpreso in una sala bingo di Verona con due banconote da 50 euro falsificate. Era nel nostro paese da circa un mese e ora dovrà andarsene

Si era presentato ad una sala bingo con dei soldi falsi D.M., cittadino libico di venticinque anni denunciato dagli agenti della questura di Verona, per il tentativo di cambiare banconote false con moneta in corso di validità.

Alla luce delle ripetute segnalazioni, ieri, 6 settembre, nelle prime ore del mattino, gli equipaggi delle Volanti hanno controllato gli avventori della sala bingo di via Gramego. Gli accertamenti hanno portato al fermo del 25enne che, poco prima, aveva consegnato all'esercente due banconote da 50 euro contraffatte.

Constatato l'illecito, gli operatori di polizia hanno accompagnato il giovane, sprovvisto di documento d’identità, in questura per ulteriori accertamenti. Gli agenti hanno denunciato D.M. per il reato di spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate. Le indagini hanno permesso di scoprire che il 25enne, in Italia da circa un mese senza fissa dimora, soggiornava irregolarmente nel territorio nazionale, motivo per cui è stato messo a disposizione dell'ufficio immigrazione.

Oggi, 7 settembre, D.M. è stato sottoposto al provvedimento di espulsione dal territorio nazionale entro 8 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Insetto antagonista della cimice asiatica sarà lanciato nelle colture veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento