Cronaca Cerea

Un trentaduenne di Cerea scivola sulla Ferrata del Vaio Scuro: l'intervento del Soccorso Alpino

L'uomo presentava delle escoriazioni, oltre a un dolore al braccio ed è stato portato all'ospedale di Valdagno

Alle 12.30 circa di oggi, sabato 24 luglio, la Centrale del Suem di Vicenza è stata allertata per un escursionista che, probabilmente a causa di un mancamento, era scivolato per alcuni metri sulla Ferrata del Vaio Scuro, nel Gruppo del Fumante. Rimasto sospeso agganciato all'imbrago, l'uomo di 32 anni e residente a Cerea è stato aiutato da una persona che lo seguiva sull'itinerario attrezzato a mettersi in sicurezza.

Nel frattempo, spiega sempre una nota dei soccorritori, una squadra del Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno si è portata al Rifugio Battisti, per poi attaccare la Ferrata e raggiungere, salendo da sotto un centinaio di metri, l'infortunato, il quale avrebbe lamentato un dolore al braccio e presentava escoriazioni sulle mani. I soccorritori lo hanno quindi assicurato e hanno ripercorso a ritroso la Ferrata per poi rientrare a piedi con lui fino al punto del rendez vous con l'ambulanza, partita in direzione dell'ospedale di Valdagno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un trentaduenne di Cerea scivola sulla Ferrata del Vaio Scuro: l'intervento del Soccorso Alpino

VeronaSera è in caricamento