Cronaca San Giovanni Lupatoto / Via Roma, 18

Slitta l'accordo con il fondo Open Capital: campagna pasquale Melegatti ancora in forse

La produzione di Colombe pasquali Melegatti resta vincolata al finanziamento della stessa da parte del fondo, con il quale però l'intesa non è ancora stata ufficialmente siglata

Nulla di fatto all'assemblea dei soci della Melegatti tenutasi durante la giornata di ieri. Secondo quanto riportato dal quotidiano L'Arena, l'assemblea non ha deliberato in merito all'accordo con il fondo Open Capital della maltese Abalone. Nessuna particolare decisione è stata presa, pur tuttavia essendo necessario sottoscrivere un accordo con il fondo Abalone per poter finalmente dare il via libera al piano di rilancio dell'azienda dopo la crisi.

Allo stato attuale delle cose, l'avvio della campagna di produzione dei dolci per la Pasqua è strettamente vincolata all'eventuale accordo con il fondo della Abalone Asset Management che dovrebbe per l'appunto finanziarla. Essendo per ora tutto fermo, resta quindi in dubbio il finanziamento della campagna pasquale stessa.

Sotto questo profilo, grande preoccupazione è stata espressa proprio dai sindacati, a fronte anche del fatto che l'azienda ancora deve versare gli stipendi del mese di gennaio ai dipendenti, e non è detto che vi siano le risorse per farlo. Per lunedì è previsto un nuovo tavolo in Prefettura tra la proprietà e i sindacati, ma i tempi cominciano a essere sempre più stretti, poiché oltre a trovare l'accordo, bisognerà che il piano per la campagna pasquale venga depositato in Tribunale e che questo lo approvi definitivamente. Ecco perché, dopo il Pandoro, ora ad essere a rischio è la Colomba Melegatti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slitta l'accordo con il fondo Open Capital: campagna pasquale Melegatti ancora in forse

VeronaSera è in caricamento