rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Sindacati e Confindustria contro l'alcol sul lavoro

Illustrati i contenuti della norma, ma anche i doveri delle aziende

Una campagna informativa sul divieto di assunzione e somministrazione di bevande alcoliche sul posto di lavoro: questa l’iniziativa lanciata da Confindustria CGIL, CISL e UIL Verona e presentata oggi da Franco Zanardi, Vice Presidente di Confindustria Verona per le Relazioni Industriali e gli Affari Sociali, Carla Pellegatta, Segretario Provinciale CGIL, Massimo Castellani, Segretario Provinciale CISL, e Lucia Perina, Segretario Provinciale UIL.

Il primo risultato “tangibile” della collaborazione tra l’associazione degli industriali e i sindacati locali a favore di una maggiore informazione e sensibilizzazione dei lavoratori è il “vademecum” – scaricabile gratuitamente dai siti delle associazioni promotrici - che illustra in modo semplice e diretto tutti i contenuti della norma che vieta l’assunzione e somministrazione di alcolici sul posto di lavoro, oltre ai doveri delle aziende e le mansioni a cui viene applicata la legge: dall’autista all’operaio di cava, dal carrellista al conduttore di forni di fusione, dal lavoratore dell’edilizia al patentato gas tossici, fino al manutentore di ascensori.

La campagna nasce in risposta alle crescenti preoccupazioni dei lavoratori riscontrate dai Sindacati e alle richieste di chiarimenti da parte delle Aziende. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del “Patto per la Competitività, lo Sviluppo Responsabile e la Coesione Sociale” sottoscritto da Confindustria Verona e dai tre sindacati per una collaborazione concreta tra le Parti sociali, e che si è ulteriormente rafforzato per condividere pareri ed azioni sulla crisi economica e la sicurezza sul lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati e Confindustria contro l'alcol sul lavoro

VeronaSera è in caricamento