Grande distribuzione e trasporto pubblico, due manifestazioni dei lavoratori

I sindacati hanno proclamato per domani davanti ad Adigeo uno sciopero per tutto l'intero turno di lavoro per chi è impiegato in ditte di Federdistribuzione. Per gli autisti invece il presidio è davanti la Provincia di Verona

(foto di repertorio)

Un presidio davanti la Provincia dei Verona e un altro davanti ad Adigeo. Giornata di protesta domani, 22 dicembre, per due categorie di lavoratori: quelli dei trasporti pubblici e quelli della distribuzione.

La manifestazione più grande è lo sciopero proclamato dai sindacati per l'intero turno di lavoro per chi è impiegato in aziende associate a Federdistribuzione. Il presidio sarà dalle 10 alle 12 davanti ad Adigeo e con questa mobilitazione i lavoratori chiedono contratti di lavoro e stipendi più dignitosi, ma anche migliori orari e condizioni di lavoro per poter conciliare i tempi della vita con quelli lavorativi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'altro presidio è in programma dalle 10.30 alle 11.30 davanti alla Provincia, in via Santa Maria Antica, e riguarda il trasporto pubblico locale, attraversato da due forti cambiamenti in quest'ultimo periodo. La Provincia, infatti, ha deciso di affidare il servizio non più con un bando unico ma con due bandi, spacchettando così il trasporto pubblico scaligero in due parti, la prima per le corse urbane ed extraurbane di Verona e la seconda per le corse urbane ed extraurbane di Legnago. L'altro cambiamento è la decisione di Atv di non rinnovare il subaffido di parte del servizio alla ditta Pasqualini, una decisione che causerà decine di esuberi. I sindacati contestano sia la decisione della Provincia di Verona che quella di Atv e con il presidio di domani chiedono che sia bandita una gara unica per l'affidamento del trasporto pubblico locale per il territorio scaligero e chiedono che sia garantità la continuità occupazionale ai lavoratori della Pasqualini.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

Torna su
VeronaSera è in caricamento