Alcol a minori, attività illecite e baccano: sigilli per un altro bar di Verona

Gli agenti della Questura di Verona, nella mattinata del 6 giugno, si sono diretti in vicolo Volto San Luca per notificare la sospensione della licenza al Bar Cristallo, che abbasserà le serrande per 15 giorni

L’apposizione dei sigilli al locale da parte della Polizia

La Polizia di Stato ha posto i sigili al Bar Cristallo, situato al civico 23 di vicolo Volto San Luca, a Verona, il cui titolare risulta essere un cittadino cinese di 53 anni.

Le indagini e i frequenti controlli messi in atto dagli agenti della Questura di Verona avrebbero evidenziato come, nel tempo, il negozio fosse divenuto un abituale ritrovo di cittadini dediti ad attività illecite di vario genere, più volte segnalati per schiamazzi e disturbo della quiete pubblica. Inoltre, fanno sapere dagli uffici di lungadige Galtarossa, il locale sarebbe stato anche un punto di riferimento per personaggi dediti all'abuso di alcol, che normalmente sarebbe stato somministrato dal titolare anche a chi era già chiaramente ubriaco ed a minorenni. 

I disordini accertati dai poliziotti, potenzialmente pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica, hanno indotto il Questore scaligero, la dottoressa Ivana Petricca, in qualità di Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza, a disporre la sospensione della licenza e l’apposizione dei sigilli nel locale per 15 giorni.

L’attività degli uomini della Divisione P.A.S.I., delle Volanti e della Polizia Scientifica, si è conclusa alle 10 di giovedì mattina con la notifica del provvedimento, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S, che prevede la possibilità per il Questore di disporre la sospensione della licenza degli esercizi di abituale ritrovo di persone pregiudicate o che, comunque, costituiscano un pericolo per l’ordine pubblico o per la sicurezza dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento