Cronaca Università / Via San Francesco

Niente sigarette fuori dagli ospedale e nel chiostro dell'Università scaligera

La nuova normativa antifumo è entrata in vigore il 2 febbraio, limitando le zone in cui è possibile fumare: niente fumo quindi fuori dagli ospedali, ma anche gli studenti universitari scaligeri dovranno trovare un altro luogo dove fare una pausa

"Dal 2 febbraio sono in vigore le nuove norme previste dal decreto legislativo antifumo (in reperimento della direttiva europea) per cui è vietato fumare nelle pertinenze esterne degli ospedali e degli istituti di ricovero e cura, nonché nelle pertinenze esterne dei singoli reparti pediatrici, ginecologici, di ostetricia e neonatologia. Obiettivo della Direttiva europea e del decreto Antifumo è assicurare un elevato livello di protezione della salute dissuadendo i consumatori (in particolare i giovani) dall’acquisto e dal consumo di prodotti contenenti tabacco e nicotina: disposizioni fortemente sostenute dal Ministero della salute, in quanto coerenti con l’obiettivo di assicurare la maggior protezione possibile per i minori, anche favorendo la denormalizzazione del fumo per ridurre l’accettabilità sociale di tale comportamento. Dopo il divieto di fumo nelle scuole e luoghi adiacenti, continua la battaglia contro i danni del fumo passivo sui più giovani. Sono previsti altri importanti divieti, come l’uso delle sigarette in autoveicoli in presenza di minori e donne in gravidanza. In più, non si potranno vendere ai minori sigarette elettroniche e contenitori di liquido di ricarica con presenza di nicotina e prodotti di nuova generazione". Questa la nota dell'Ulss 20 che sancisce, in caso ce ne fosse bisogno, il divieto di fumare in prossimità delle strutture sanitarie. 

Ma il nuovo regolamento colpisce anche gli studenti universitari scaligeri, abituati a fumare nello splendido chiostro di via San Francesco e che ora non potranno più farlo: il divieto infatti colpisce anche scuole ed università e chi vorrà rilassarsi con una sigaretta quindi, dovrà uscire dalla struttura e recarsi in strada. I primi cartelli infatti sono già stati affissi, con i posaceneri ancora presenti nell'area. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente sigarette fuori dagli ospedale e nel chiostro dell'Università scaligera

VeronaSera è in caricamento