Vademecum della polizia municipale di Verona per chi parte per le vacanze

"Trasforma il viaggio in una parte piacevole della tua vacanza". Questo il motto usato dai vigili veronesi per accompagnare le piccole regole da seguire per delle ferie sicure

"Trasforma il viaggio in una parte piacevole della tua vacanza. Non rischiare". Con queste parole la Polizia Municipale di Verona accompagna il suo vademecum per i cittadini che si apprestano a partire per le vacanze estive. Una serie di consigli che fa il paio con quelli diffusi da Adiconsum Verona. L'associazione dei consumatori ha ricordato i diritti dei cittadini in viaggio, mentre i vigili veronesi chiedono di fare molta attenzione alla sicurezza durante gli spostamenti da casa al luogo in cui si trascorreranno le ferie. "Prima di partire fai controllare la tua auto in officina - scrive la municipale veronese - Avere un mezzo efficiente è il modo migliore di prevenire i guai. E ricorda il kit di sicurezza: giubbetto rifrangente, torcia elettrica, un paio di guanti, un piccolo kit di pronto soccorso e il triangolo, obbligatorio su tutti gli autoveicoli, da tenere a portata di mano".

"Stabilisci con precisione l'itinerario e calcola il tempo di viaggio necessario - altro consiglio della Polizia Municipale di Verona - Questo permette di prevedere le soste o di portare in auto qualche bevanda rinfrescante e non alcolica per alleggerire la guida. Verifica le condizioni stradali, viabilistiche e quelle meteo il giorno prima di partire".

E dopo aver programmato il viaggio il giorno precedente, arriva il momento di caricare le valigie in auto. "Distribuisci equamente i carichi e posiziona correttamente i bagagli", ricorda la municipale che consiglia anche: "Parti solo ben riposato, magari dopo aver dormito 6-8 ore: soprattutto se il viaggio è piuttosto lungo, una giornata di lavoro e una partenza in tarda serata aumenta il rischio di incidenti. Colpi di sonno e reazioni non adeguatamente calibrate sono sempre in agguato".

Poi si parte. "Durante il viaggio fai in modo che tutti i passeggeri abbiano le cinture di sicurezza allacciate e che i bambini utilizzino il seggiolino, della loro categoria di peso - prosegue il vademecum - Limita l'utilizzo dei medicinali e informati sugli effetti collaterali e bisogna tenere presente che dopo due ore di guida si presentano i primi segni di stanchezza, per questo motivo una piccola pausa all'aria fresca, anche di soli 10 minuti, o due passi per sgranchirsi le gambe e riattivare la circolazione possono aumentare la sicurezza del viaggio. Mangia regolarmente qualcosa di leggero e piuttosto salato. Bevi abbastanza, ma evita l'alcol".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento