rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Droga e alcol: scatta una settimana di controlli a tappeto su tutte le strade

Dal 6 al 12 giugno tutte le forze di Polizia Stradale europee eseguiranno un milione di controlli per contrastare la guida in stato di ebrezza o sotto l'effetto di stupefacenti

Il Network Europeo delle Polizie Stradali "Tispol" ha programmato per il periodo che va da domani, 6 giugno, fino al 12 giugno la campagna europea congiunta denominata "Drugs and Alcool".

La Polizia Stradale del Veneto ha predisposto su tutto il territorio di sua competenza una mirata attività di controllo sia sulla viabilità autostradale che su quella ordinaria.

Tispol è la rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata nel 1996 sotto l’egida dell’Unione Europea, alla quale oggi aderiscono 28 Paesi dell’Unione Europea, nonché la Svizzera, la Norvegia, la Serbia (quest’ultima con status di osservatore). Nell’Organizzazione Tispol l’Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno.

L’Organizzazione sviluppa l’idea di una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee con l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al Piano d’Azione Europeo 2011-2020. Tale attività si sviluppa attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne tematiche in tutto il continente, all’interno di specifiche aree strategiche. L’obiettivo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo Operativo Tispol.

Lo scopo della Campagna denominata "Drugs and Alcool" (Droga e Alcool) è di effettuare in Europa per una settimana almeno un milione di controlli per l'accertamento della guida in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Su questo fronte la legislazione italiana è una delle poche in Europa che consente agli operatori di Polizia di sottoporre tutti i conducenti ad accertamenti qualitativi non invasivi o a prove, anche attraverso apparecchi portatili come precursori e alcoltest.

Quest’azione, combinata a livello europeo, ha la finalità di sviluppare la coscienza e la consapevolezza da parte di tutti i conducenti e utenti della strada che nello stesso momento tutte le forze di Polizia Stradale dell’Unione Europea stanno operando con le medesime modalità e con un obiettivo comune.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga e alcol: scatta una settimana di controlli a tappeto su tutte le strade

VeronaSera è in caricamento