menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Si prende gli aiuti per la cig e poi paga i dipendenti in nero

Si prende gli aiuti per la cig e poi paga i dipendenti in nero

Si prende gli aiuti per la cig e poi paga i dipendenti in nero

E.S., 35enne amministratore di una ditta di Vigasio, denunciato per truffa con tre suoi lavoratori

Per la Regione quella azienda di Vigasio attiva nel settore della carpenteria metallica era in stato di crisi e aveva messo i suoi dipendenti in cassa integrazione. Giustamente, quindi, elargiva al titolare della ditta, E.S., 35enne, circa 900 euro al mese per i due suoi lavoratori inattivi.

Peccato che l'attività in questa azienda non si sia mai fermata e che i due dipendenti si recassero ogni giorno al lavoro. Pagati in nero. La truffa era lineare: l'amministratore comunicava all'Inps le ore di mancata attività dei lavoratori, l'istituto previdenziale inviava a sua volta la richiesta alla Regione che recapitava gli aiuti economici. Tutto questo per oltre un anno. Più di dodici mesi in cui si lavorava a porte chiuse e si recepivano illegalmente soldi pubblici. Tre dipendenti dell'azienda e l'amministratore sono stati della società sono stati denunciati per il reato di truffa aggravata.

Per lo stesso reato è stato denunciato un giovane dipendente di un ristorante di Villafranca che continuava a percepire la retribuzione mensile dell'Inps nonostante risultasse in malattia dallo scorso aprile. Oltretutto il ventottenne, F. R., evidentemente sano, aveva avviato la gestione di un bar.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento