rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Si nascondeva a Cavarzere arrestato pluripregiudicato

Luciano Hodorovich, 33enne sinto, finito in manette nella tarda serata di ieri nel veneziano

Si sarebbe reso respondabile di un'efferata quanto cruenta rapina nel 2008. Nella tarda serata di ieri i carabinieri di Cavarzere, hanno rintracciato il noto pregiudicato sinto Luciano Hodorovich, classe 1978, italiano, e hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso nei giorni precedenti nei suoi confronti dal tribunale di Verona. Il provvedimento di carcerazione è giunto a termine del processo che il sinto ha subito, assieme ad alcuni suoi familiari, per aver preso parte alla rapina perpetrata nel novembre del 2008 dalle parti di Bussolengo.

L’atto criminale aveva destato scalpore per la brutalità della condotta, visto che i rapinatori avevano assaltato due coniugi di Vipiteno con pistole e, per strappare alla donna una borsa erano arrivati a romperle un braccio con l’uso di una mazza da baseball. Due giorni dopo la rapina, i carabinieri di Peschiera, quelli di Forlì e quelli di Chioggia, immediatamente mobilitati per trovare i colpevoli di tale efferato crimine, erano riusciti a rintracciare a Cavarzere proprio Hodorovich in compagnia di Massimo Braidic e a sottoporli a fermo di indiziato di delitto. Nel corso delle operazioni, la perquisizione aveva consentito di reperire parte dei proventi di quel furto, una mazza da baseball e 12 selle di cuoio nuove sottratte nel corso della fiera.

Hodorovich, pluripregiudicato residente a Cona, che dopo alcuni mesi in carcere aveva passato quasi un anno ai domiciliari, dovrà ora scontare ben cinque anni di reclusione. La tempestività del suo rintraccio è stata fondamentale, perché i carabinieri lo hanno braccato e arrestato prima che gli giungesse notizia del pesante ordine di carcerazione. Nella serata di ieri, dopo le operazioni di rito, il nomade è stato tradotto in manette al carcere di Venezia.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si nascondeva a Cavarzere arrestato pluripregiudicato

VeronaSera è in caricamento