Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Strada di San Vittore

Shock anafilattico dopo vaccino anti-Covid, 50enne salvato a Bussolengo

L'evento è stato segnalato ad Aifa ed è capitato il 2 giugno scorso. L'uomo ha avuto una reazione allergica dopo la somministrazione del farmaco e deve la sua vita al rapido intervento di un medico in pensione

Vaccino Pfizer

Un caso di shock anafilattico legato al vaccino anti-Covid Pfizer è un evento raro, per fortuna, ma può capitare. Ed il 2 giugno scorso è capitato per la prima e finora unica volta nel centro vaccinale di Bussolengo, dove le somministrazioni del farmaco sono state centinaia di migliaia.

A raccontare l'episodio è stata Annamaria Schiano sul Corriere di Verona, riportando il racconto dei due protagonisti: il muratore 50enne che ha rischiato di morire a causa della reazione allergica ed il medico in pensione di 78 anni che lo ha salvato. E proprio il medico ha riferito che la reazione allergica è stata particolarmente acuta ed è avvenuta circa un quarto d'ora dopo la somministrazione. Lo shock anafilattico è stato trattato con un'antistaminico e con l'idrocortisone, ma il 50enne ha perso comunque conoscenza. E così, prima che il paziente fosse caricato sull'ambulanza, gli è stata iniettata anche dell'adrenalina. Le sue condizioni sono migliorate già nel mezzo che lo ha portato al pronto soccorso dell'ospedale di Borgo Trento, dove il 50enne è stato preso in cura.

Il paziente si è poi ripreso, mentre l'evento è stato segnalato ad Aifa (Agenzia italiana del farmaco).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shock anafilattico dopo vaccino anti-Covid, 50enne salvato a Bussolengo

VeronaSera è in caricamento