Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Santa Lucia e Golosine

Golosine e Borgo Roma come centrali dell'eroina, nove arresti

Conclusa l'operazione "Pellicano": il pusher da cui è partita l'indagine nascondeva palline di droga in bocca. Sgominata banda di trafficanti che aveva come base Verona ma circolava in tutto il Nord Italia

Proprio ieri la guardia di finanza festeggiava il 239esimo anno di fondazione a Verona. Il bilancio dei sequestri del 2012 contava tre chili di droga, tra cocaina, eroina e marijuana. Ebbene, nelle scorse ore, gli uomini delle Fiamme Gialle hanno totalizzato la stessa quantità di droga, durante una sola operazione. I militari veronesi hanno sgominato un'organizzazione criminale dedita al traffico di stupefacenti: nove gli arresti, di cui sette in carcere e due ai domiciliari, tramite le ordinanze emesse dal giudice delle indagini preliminari Paolo Scotto Di Luzio, su richiesta del pm Gennaro Ottaviano.

L'organizzazione spacciava eroina nei quartieri veronesi di Golosine, Santa Lucia e Borgo Roma, ma operava anche in altre città del Nord Italia come Brescia, Padova e Milano. Gli arrestati sono sei tunisini, un marocchino, un albanese e un italiano di 43 anni. Il primo pusher individuato dai finanzieri confezionava piccole dosi che nascondeva in bocca per trasportarle nel luoghi di spaccio, per questo l'operazione delle Fiamme Gialle è stata denominata "Pellicano". Nel corso dell'indagine sono stati sequestrati oltre 3 chili di eroina, ma l'organizzazione avrebbe commercializzato 10 chili di droga per un guadagno superiore ai 200mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Golosine e Borgo Roma come centrali dell'eroina, nove arresti

VeronaSera è in caricamento