menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quarantenne sfregia il volto della compagna dopo un litigio

A Illasi il litigio tra una coppia di africani ha richiamato l'attenzione dei vicini e quando la donna si è rivolta ad un'amica con il volto insanguinato è subito scattato l'allarme

Una violenta lite avvenuta in una casa di Illasi, ha richiesto l'intervento dei carabinieri della stazione di San Bonifacio.

IL FATTO - Quando sabato pomeriggio gli uomini dell'arma si sono recati nell'abitazione di una coppia africana, hanno trovato solo un'amica di questi. La quale ha riferito che la cittadina della Guinea Bissau si era recata da lei in cerca di protezione con il volto insanguinato, ma che poi sarebbe andata al pronto soccorso insieme al compagno. Proprio nella sala d'attesa dell'ospedale i militari hanno trovato l'uomo che stava aspettando la fine degli esami della convivente.

LE SCUSE - Ai carabinieri la donna avrebbe detto di essersi procurata le ferite cadendo durante la lite. Versione però subito sconfessata dai medici, che hanno negato ogni possibile compatibilità tra le lacerazioni riportate dalla donna, tra cui un taglio di 8 centimetri sulla guancia sinistra, e il tipo di incidente da lei raccontato. un sopralluogo in casa dei due ha portato alla luce un coltello a serramanico sporco di sangue. 

L'UDIENZA - Portato in caserma, l'uomo, un quarantenne regolarmente in Italia che da anni lavora in una cooperativa, non ha risposto alle domande del pm che ha convalidato l'arresto al termine dell'udienza, che si è conclusa con le lacrime dell'indagato. Il processo sarà celebrato giovedì, nel frattempo non potrà avvicinarsi alla donna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento