menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfrattato, si cosparge di benzina e prova a darsi fuoco davanti alla famiglia

Solo la prontezza e il coraggio dei carabinieri della stazione di Minerbe hanno impedito che il cittadino marocchino portasse a termine il proprio intento e ora si trova ricoverato nel reparto psichiatria dell'ospedale di Legnago

Solo la prontezza di riflessi dei carabinieri ha evitato che uno sfratto si tramutasse in una vera e propria tragedia. 

Nel pomeriggio di martedì i militari della stazione di Minerbe infatti erano impegnati nelle operazioni di sfratto di un cittadino marocchino e la sua famiglia, da un'abitazione situata in via Sant'Antonio. Il nordafricano ha fatto entrare dal retro della casa gli uomini dell'Arma e un avvocato incaricato dal tribunale di Verona per l'esecuzione dello sgombero dell'immobile, poi con un gesto repentino si è cosparso tutto il corpo di benzina. Però, prima di riuscire a prendere l'accendino e darsi fuoco, un Brigadiere, 2 Appuntati ed un Carabiniere scelto sono riusciti a bloccarlo. Il loro intervento è risultato così decisivo per impedire all'uomo di portare a termine il proprio gesto estremo, oltretutto davanti ai tre figli minorenni e alla moglie. 
Scortato dai militari, il marocchino è stato trasportato da un'ambulanza all'ospedale di Legnago, dove è stato ricoverato nel reparto di psichiatria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento