rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Sfascia con cacciavite le auto in sosta, arrestato 30enne

Nella sua casa a Quinzano i cimeli dell'incursione notturna: specchietti, antenne e maniglie

Colpito da un raptus "sfasciatutto" sulle auto parcheggiate in una via di Quinzano. In casa, dopo il suo arresto da parte della polizia, aveva ancora i cimeli della sua bravata: specchietti, maniglie, tappi della benzina. Agli arresti per danneggiamento, in flagranza di reato, è finito un cittadino 30enne di origine marocchina, con precedenti per reati contro il patrimonio. Ieri mattina si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto che ha permesso di accertare cosa fosse accaduto martedì notte.

Nella fattispecie, il trentenne era stato sorpreso dagli agenti della Volante, in via Lavello, subito dopo aver distrutto un'auto parcheggiata sotto casa sua. A chiedere l'intervento del 113 è stato un vicino residente che aveva assistito a tutta la scena: secondo le testimonianze, il vandalo, armato di cacciavite, avrebbe cominciato a rompere i retrovisori di un'auto parcheggiata, per poi asportarne gli specchietti e i parimenti. Sarebbe poi passato ai tergicristalli anteriori, la maniglia della portiera e l’antenna dell’autoradio. Non contento ha poi graffiato la carrozzeria ed il parabrezza, forzando lo sportellino della benzina e asportandone il tappo di chiusura.

All’arrivo dei poliziotti il marocchino si è dato alla fuga, tentando di rifugiarsi dentro casa, ma è stato bloccato alla porta d'entrata. Dalla perquisizione sono emersi così i cimeli, a tutti gli effetti ritenuti la vera e propria refurtiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfascia con cacciavite le auto in sosta, arrestato 30enne

VeronaSera è in caricamento