rotate-mobile
Cronaca

Servizi Sociali, consegnato il "Safety bus" per i disabili

Il pulmino, acquistato con i contributi dell'assessorato ai Servizi sociali del Comune di Verona e della Fondazione Cariverona, è un mezzo innovativo e sicuro

L’assessore ai Servizi sociali ha consegnato questa mattina all’Organizzazione di volontariato Centro di Accoglienza e Recupero Sociale (C.A.R.S.) e al Sistema Integrato Trasporti (S.I.T.) il nuovo pulmino per il trasporto specializzato di persone disabili denominato “Safety Bus”. Presenti il presidente C.A.R.S. Giorgia Abbondati ed il direttore S.I.T. Paolo Stocco.

Il mezzo, acquistato con i contributi dell’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Verona e della Fondazione Cariverona, sarà utilizzato dal S.I.T. durante il giorno, dal lunedì al venerdì, e dal C.A.R.S. tutte le sere e nei fine settimana. Soddisfazione è stata espressa dall’assessore, che ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa che, grazie all’accordo fra Comune, Fondazione Cariverona, S.I.T. e C.A.R.S., consentirà di implementare i servizi di aiuto alle persone disabili presenti sul territorio comunale.

Il “Safety Bus” rappresenta l’allestimento più innovativo e sicuro utilizzato negli ultimi anni per il trasporto di persone disabili. I molteplici accorgimenti e le innovazioni tecniche del veicolo garantiscono, infatti, la massima sicurezza delle persone trasportate e la facilità di utilizzo da parte degli assistenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi Sociali, consegnato il "Safety bus" per i disabili

VeronaSera è in caricamento