Destinatario di un ordine di carcerazione, trovato davanti al Sert alle Golosine

È un cittadino tunisino già condannato definitivamente alla reclusione per spaccio di droga

immagine d'archivio

Nel primo pomeriggio di mercoledì 29 agosto a Verona in zona Golosine, proprio nelle vicinanze del Sert (Servizi per le Tossicodipendenze ndr), un equipaggio del Nucleo Operativo Radiomobile dei carabinieri, ha notato un cittadino tunisino 30enne aggirarsi nella zona.

L'uomo era già ben conosciuto dai militari, essendo destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Verona il 27 aprile scorso, poiché condannato definitivamente alla reclusione per spaccio di stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prontamente fermato ed identificato dai carabinieri, l'uomo è stato pertanto tradotto presso il carcere di Verona Montorio e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • Gardaland annuncia la data della riapertura ufficiale: attrazioni all'aperto tutte disponibili

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento