menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei cagnolini sequestrati

Uno dei cagnolini sequestrati

Tratta irregolare di animali: sequestrati due cagnolini

La guardia di finanza ha scoperto gravi incongruenze nei documenti sanitari di accompagnamento di due cuccioli. Gli animali sono quindi stati affidati alle cure dei veterinari in attesa di adozione

Arriva il Natale e come regalo i genitori pensano di acquistare per i propri figli dei cuccioli di cane, ma in realtà si possono imbattere in una truffa come accaduto ieri a Verona.

INCONTRO AL CASELLO - Una signora della provincia di Trento nel pomeriggio di domenica si era recata presso il casello autostradale di Verona Nord per ricevere due cuccioli di barboncino acquistati da un negozio di animali romagnolo. Al momento del pagamento e della consegna degli animali, ravvisando delle irregolarità nei documenti sanitari che accompagnavano i cuccioli, la signora ha pensato di chiedere aiuto al numero di pubblica utilità 117 della Guardia di Finanza. Giunti sul posto i militari della Guardia di Finanza di Verona hanno poi richiesto l’ausilio del Corpo Forestale dello Stato, Comando stazione di Tregnago, i quali hanno riscontrato la non corrispondenza tra la documentazione sanitaria e il passaporto dei cuccioli ed hanno operato il curioso sequestro dei due cagnolini e denunciato il venditore per violazione dell’art. 483 codice penale. I cuccioli sono ora affidati alle amorevoli cure di esperti veterinari in attesa di poter essere adottati.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento