Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Via Roma

Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

Gli interramenti dovrebbero essere avvenuti di nascosto in questi ultimi tre mesi. Le identità dei defunti non sono state accertate, ma pare che non siano né di Cerea né di religione cristiana

Cimitero di Cerea (Foto Gmaps)

«È necessario far luce su questa deplorevole vicenda. Pretendiamo massima chiarezza e trasparenza su quanto accaduto in questi ultimi mesi in merito a queste sepolture non autorizzate. Non appena in possesso di tutti gli elementi valutativi, prenderemo tutti i doverosi provvedimenti nei confronti di chi ha sbagliato in modo così evidente rispetto ad una norma di legge». Con queste parole il sindaco di Cerea Marco Franzoni ed il suo assessore al patrimonio Stefano Brendaglia hanno commentato la misteriosa scoperta fatta recentemente nel cimitero.

Secondo l'amministrazione del comune veronese, negli ultimi tre mesi, 17 defunti sono stati interrati senza autorizzazione. «Anomalie nella gestione delle sepolture cimiteriali», così le ha definite il Comune di Cerea, il quale si è subito rivolto ai carabinieri per far scattare le indagini. Attualmente è stato possibile accertare solo che le salme non appartengono a cittadini residenti a Cerea né a cittadini di religione cristiana. Ancora da appurare, invece, l'identità di tutti i defunti.

Le indagini sono ancora in corso, ma nel frattempo l'amministrazione comunale ha affidato da martedì scorso, 30 giugno, la gestione esclusiva dei cimiteri di Cerea alla cooperativa Beta, la quale ha assicurato la presenza per tutto luglio di un addetto nell'ufficio del custode dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

VeronaSera è in caricamento