Senza patente, 18enne scappa dalla Stradale: multa fino a 35 mila euro

Ha impegnato gli agenti in lungo inseguimento che si è concluso in via Siberie, nel comune di Sommacampagna: dopo il suo tentativo di speronare l'auto di servizio, è finito fuori strada in prossimità di una rotonda

Immagine generica

Sono state le segnalazioni di presunte sfide clandestine tra automobili, a portare la Polizia Stradale a tenere controllata la zona dell'interporto, dalla quale la scorsa settimana è nato un'inseguimento che si è concluso con l'uscita di strada del fuggitivo . 

Tutto ha avuto inizio poco prima delle 23, quando una pattuglia della Polstrada ha notato una Fiat Punto bianca imboccare contromano la rotonda di via Sommacampagna. Gli agenti allora avrebbero invitato il guidatore dell'auto a fermarsi, ma questi in tutta risposta avrebbe invece accelerato, cercando di seminare le forze dell'ordine. Ne è nato così un lungo e folle inseguimento, che dal comune di Verona è arrivato in quello limitrifo di Sommacampagna, dove l'auto in fuga è stata costretta fermarsi. Da via Sommacampagna (Verona), il tallonamento è proseguito per via Canova (Verona), via Macaccara (Sommacampagna), via Roma, via Tezze, via Cesarina ed infine via Siberie. 
In questo ultimo tratto di strada, la pattuglia sarebbe riuscita ad affiancare il veicolo in fuga, con il guidatore che avrebbe cercato di speronare l'auto di servizio, salvo perdere il controllo sulla rotonda di via Rezzola, andando fuori strada dove avrebbe abbattuto 15 metri di recinzione metallica prima di arrestarsi definitivamente. 

Alla guida della Fiat Punto gli agenti Polstrada hanno trovato un ragazzo di 18 anni, italiano, residente a Sommacampagna, che non aveva mai conseguito la patente. Al termine degli accertamenti di rito, al giovane sono state contestate numerose violazioni: guida senza patente, 2 guide in contromano, 3 velocità pericolose in prossimità di intersezioni, l'inosservanza dell'alt intimato e il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza. In totale la sanzione andrà da un minimo di 6 mila e 200 euro ad un massimo di oltre 35 mila.
Pesante sanzione in arrivo anche per il padre del 18enne che si è messo al volante pur essendo sprovvisto del documento di guida, al quale è stato contestato l'incauto affidamento del mezzo. 

Un fatto che avviene poco tempo dopo il tragico incidente costato la vita a due persone sull'A1, che poco prima dello schianto avevano postato su Facebook un video dove mostravano di andare 220 km/h. «In molti affrontano la strada in modo inconsciente - ha detto il dirigente della Polizia Stradale di Verona, Girolamo Lacquaniti -, ma gli incidenti quasi mai avvengono per pure fatalità». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va in fiera a gustarsi un risotto. Al ritorno non trova più due portiere

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 settembre 2019

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

  • Capelli neri, occhi marrone, Mister Italia 2019 è Rudy El Kholti ed è di Zevio

  • Forti temporali attesi sul Veneto e scatta ancora lo "stato di attenzione"

Torna su
VeronaSera è in caricamento