rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Santa Lucia e Golosine / Viale Gerhard Richard Gumpert

Segnalato per un'aggressione, nasconde un coltello e si scaglia sugli agenti

Un cittadino romeno è stato fermato dalle volanti nella questura nella serata di domenica: uno dei due poliziotti ha subir la frattura della mano sinistra e la conseguente prognosi di 30 giorni

Un cittadino romeno è finito in manette nella serata di domenica, dopo aver dato vita ad una colluttazione con due poliziotti, che ha portato ad uno di questi 30 giorni di prognosi per la frattura della mano sinistra. 

Erano circa le 21.30 del 23 aprile, quando alla centrale operativa del 113 è arrivata la richiesta di aiuto da parte di un uomo, il quale ha affermato di essere stato aggredito da un autista di autoarticolato fermo in via Gumpert. Una volta giunto sul posto l'equipaggio di volante, la vittima ha indicato loro un uomo a bordo di un mezzo pesante con targa slovacca: gli agenti allora si sono avvicinati al mezzo, invitando il conducente a spegnere il motore e a fornire i documenti. Visibilmente alterato, l'autista ha invece cercato di richiudere con forza lo sportello del mezzo colpendo i due poliziotti e tentato di recuperare frettolosamente qualcosa nascosto sotto una coperta.

Non sapendo cosa si celasse sotto il telo e non potendo escludere che il camionista fosse armato, gli uomini di volante hanno estratto l’arma in dotazione, con uno di loro che ha intimato all'uomo di fermarsi e di tenere le mani ben in vista. Questa volta il guidatore ha obbedito agli ordini impartiti dalle forze dell'ordine, che sono potute così salire sul mezzo e rinvenire un coltello di grosse dimensioni, lungo complessivamente 26 centimetri e con una lama ben affilata lunga 15 centimentri. Dopo aver gettato l'arma fuori dall'abitacolo, i due polizitotti hanno tentato di condurre l'autista fuori dal veicolo: questo, però, anziché calmarsi, ha aggredito ancora i due agenti, che dopo una violenta colluttazione sono riusciti a mettere le manette ai polsi di F.T., rumeno classe 1978 in Italia per motivi di lavoro. E proprio nello scontro uno dei due operatori è rimasto ferito, procurandosi la frattura della mano sinistra. 

L'uomo è stato quindi arrestato e lunedì mattina il tribunale ha convalidato il provvedimento, condannandolo a 2 anni di carcere, con pena sospesa, e al risarcimento dei danni. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segnalato per un'aggressione, nasconde un coltello e si scaglia sugli agenti

VeronaSera è in caricamento