Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

L'ingegnoso trucco che avrebbe messo in atto per nascondere la droga, di qualità "purissima" secondo le forze dell'ordine, non è riuscito ad evitargli le manette al termine della perquisizione dei carabinieri

La droga nascosta sotto la sedia trovata dai carabinieri

Un altro colpo al traffico di droga è stato inferto dai carabinieri della stazione di Verona San Massimo, che lunedì hanno arrestato un cittadino marocchino classe 1976, pregiudicato, colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

La pattuglia dell'Arma stava eseguendo il consueto servizio di perlustrazione, quando ha notato un'auto che si dirigeva a velocità sostenuta verso Lugagnano. L'equipaggio ha quindi deciso di seguirla, notando che una volta giunta nella frazione di Sona è stata parcheggiata in rapidità dal conducente, il quale è poi entrato in un'abitazione vicina. I militari hanno riconosciuto l'individuo, dal momento che si trattava di un volto noto alle forze dell'ordine per i suoi precedenti, e hanno deciso di procedere con una perquisizione della casa, che in un primo momento sembrava dare esito negativo. L'uomo avrebbe continuato a mostrarsi calmo, sostenendo di non avere nulla di strano in casa, ma la meticolosità dei carabinieri avrebbe permesso loro di scovare una scatola di cartone ben fissata con uno spago e mimetizzata sotto una sedia di legno, praticamente impossibile da vedere. Al suo interno sarebbero stati trovati ben 450 grammi di cocaina purissima, suddivisa in 20 involucri di peso diverso ed accuratamente indicato su ogni “confezione”. Inoltre, sarebbe stato rinvenuto un bilancino di precisione elettronico, verosimilmente utilizzato per suddividere le dosi.

Finito dunque in manette, mercoledì mattina si è tenuta l'udienza di convalida: rimarrà in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

WhatsApp Image 2020-05-20 at 13.30.28-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento