Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca San Zeno / Piazza Pozza

Verona. Sede Ater occupata dalla Sinistra Radicale. Giorgetti: "Manifestazione priva di senso"

Questa mattina una decina di persone si sono introdotte nello stabile dell’Azienda territoriale di edilizia residenziale, per protestare contro il convegno promosso da Forza Nuova e Christus Rex: "Dio, patria e famiglia"

Si sono vissuti attimi di grande nervosismo in piazza Pozza a Verona, quando nel corso della mattinata alcune persone hanno occupato la sede dell'Ater. 
Si tratta di un gruppo di esponenti della sinistra radicale, una decina di persone circa, che per un'ora ha occupato l'edificio dove si trova l’Azienda territoriale di edilizia residenziale. Questo per protestare contro la concessione da parte dell'ente pubblico della sala convegni per la conferenza "Dio, patria e famiglia", promossa da Forza Nuova e l’associazione Christus Rex. I centri sociali inoltre hanno organizzato un manifestazione di protesta contro il convegno, che si svolgerà nella sera del 10 aprile. 

“L’occupazione è strumentale. L’Ater ha agito nella totale legittimità e Forza Nuova e Christus Rex hanno già pagato la sala come prevede il regolamento”. A pronunciare queste parole è l'assesore regionale all'edilizia riabilitativa Massimo Giorgetti, esponente di Forza Italia e diretto referente delle Ater del Veneto. “Sono allibito per la notizia dell’occupazione di Ater del gruppo cittadini antifascisti. - prosegue Giorgetti nella nota inviata agli organi di stampa - E’ tipico di una certa sinistra, quella più radicale, cercare di impedire a chi la pensa diversamente da loro di manifestare le proprie idee. Non entro nel merito dell’iniziativa di Forza Nuova e Christus Rex, ma il regolamento prevede che la sala riunioni all’interno della sede aziendale sia a disposizione di associazioni, partiti politici e cittadini tramite il pagamento di un canone di affitto. Canone che in questo caso è già stato pagato. Evidentemente - ironizza Giorgetti - a chi è abituato ad occupare abusivamente immobili altrui secca vedere che ci sono associazioni che rispettano la legge. Pertanto - continua l’Assessore - la manifestazione è priva di senso. Considerato il ruolo sociale che svolge Ater sul territorio della nostra provincia mi chiedo invece per quale motivo i cittadini c.d. antifascisti non si preoccupino di manifestare contro il Governo di sinistra da loro sostenuto che negli ultimi anni ha aumentato le tasse sugli immobili del 178% (fonte La Repubblica del 7/4/15), rendendo di fatto la prima casa un lusso e gettando intere famiglie in mezzo alla strada. Se questa è la politica abitativa sostenuta dalla Moretti e dalla compagine che la supporta - conclude Giorgetti - non ho alcun timore che Zaia sarà riconfermato Governatore per il prossimo quinquennio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona. Sede Ater occupata dalla Sinistra Radicale. Giorgetti: "Manifestazione priva di senso"

VeronaSera è in caricamento