Al Copernico di Verona l'ultima tappa di Scuola Sicura Veneto, Bottacin: «Cultura della sicurezza utile per se stessi ed il prossimo»

«Valorizzare la cultura della sicurezza è un aspetto fondamentale», ha dichiarato l'assessore regionale alla Protezione civile in Veneto Gianpaolo Bottacin

Si è conclusa, con la tappa presso il Liceo Copernico di Verona, l'edizione primaverile di "Scuola Sicura Veneto". Si tratta del format ideato dall'assessorato regionale alla Protezione civile che, per l'occasione, ha visto la simulazione della seguente dinamica: un incendio, che ha provocato anche l'intossicazione di una persona rimasta intrappolata nell’aula di chimica, portata poi al pianterreno mediante l’uso di un'autoscala e quindi affidata al personale sanitario che l’ha trasferita in ambulanza.

Assessore regionale alla Protezione civile in Veneto Gianpaolo Bottacin : foto ufficio stampa Regione Veneto

«Anche in questa occasione abbiamo potuto constatare quanto sia complesso il sistema dei soccorsi - ha evidenziato l'assessore regionale Bottacin parlando agli alunni - e l'importanza di non lasciare nulla al caso. E pure le esercitazioni, come quella odierna, sono dunque preziose per evitare i rischi a cui si può essere sottoposti».

Durante la mattinata, secondo quanto riferito in una nota della Regione Veneto, sono state spiegate le procedure in caso di incendio e si sono svolte diverse prove: allarme, avvio procedure, evacuazione propriamente detta e recupero dei feriti da parte dei soccorritori. A seguire, sotto la guida tecnica del personale regionale dell'assessorato e della direzione Protezione civile, insieme ai vigili del fuoco, al Suem, al gruppo comunale di Protezione civile e ai volontari dell'Ana, si è svolta un’analisi delle azioni compiute da alunni e insegnanti. Sono state quindi presentate le funzionalità dei diversi mezzi d'emergenza intervenuti, tra cui l'elicottero del Suem 118.

Elicottero Suem 118 : foto frame video ufficio stampa Regione Veneto

«Vedo tanto entusiasmo oggi e perciò spero davvero - ha proseguito l'assessore Bottacin - che molti di voi un giorno abbiano la voglia di diventare volontari, così da aggiungere sempre nuove leve al nostro sistema di Protezione civile. Valorizzare la cultura della sicurezza è un aspetto fondamentale, utile per se stessi ma anche per aiutare il prossimo».

Al termine della giornata a tutti i ragazzi è stato consegnato un volumetto, scritto con un linguaggio semplice, con le principali regole e i rischi da conoscere e anche con i riferimenti locali di Protezione civile. Un'ampia carrellata di immagini dell'esercitazione odierna si potrà trovare anche sul sito dedicato: www.scuolasicuraveneto.it. Conclusa l'edizione primaverile, in autunno Scuola Sicura ripartirà con nuove tappe la cui programmazione sarà avviata durante l'estate.

Esercitazione Scuola Sicura Protezione civile Liceo Copernico a Verona 2023 / foto e video ufficio stampa Regione Veneto

Video popolari

VeronaSera è in caricamento