Ristrutturata e rimessa a nuovo. La scuola Farinati torna a disposizione degli alunni

Al termine di un intervento realizzato con finanziamento ministeriale per 700.000 euro complessivi, l'istituto scolastico di Quinzano può finalmente tornare ad ospitare i suoi studenti

E’ stata inaugurata dall’assessore all’Edilizia scolastica, al termine dei lavori di ristrutturazione, la scuola primaria Farinati degli Uberti a Quinzano. L’intervento, realizzato con finanziamento ministeriale per 700.000 euro complessivi, fa parte dei lavori inseriti nel programma straordinario finanziato dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) per “interventi urgenti di messa in sicurezza, prevenzione e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi anche non strutturali degli edifici scolastici”.

La ristrutturazione ha riguardato: il rifacimento del tetto con il controllo della sottostante struttura di legno ed integrale sostituzione degli elementi di lattoneria; il risanamento della superficie esterna; il drenaggio delle pareti interrate; il rifacimento e il completamento del marciapiede; il restauro conservativo dei portoni esistenti, con installazione di maniglioni antipanico sulle aperture, e la sostituzione della porta in legno risultata irrecuperabile; la sostituzione di tutte le finestre; la sostituzione delle porte interne; l’aggiornamento dei servizi igienici e dell’impianto idrotermosanitario; il parziale aggiornamento dell’impianto elettrico, mediante posa di alcuni tratti di nuova linea e sostituzione lampade esterne; la totale ritinteggiatura delle pareti e dei soffitti interni; opere di pulizia delle superfici lapidee dei gradini delle scale esterne ed interna; il rifacimento della pavimentazione in asfalto nella zona di accesso laterale; la sistemazioni del verde esterno.

Nel congratularsi per il programma di recupero realizzato, l’assessore all’Edilizia scolastica ha ricordato che “le attività didattiche, durante i lavori, si sono svolte in parte alla scuola primaria Rosani (classi prime e seconde) e in parte alla scuola di primo grado Battisti (classi terze, quarte e quinte). Per raggiungere le sedi provvisorie, 57 alunni hanno scelto di avvalersi del servizio di trasporto scolastico gratuito organizzato a cura dell’assessorato all’Istruzione. Il costo per il servizio di trasporto di 24 bambini alla scuola primaria Rosani e di 33 alla scuola di primo grado Battisti, dal 7 gennaio al 6 giugno 2014, è stato complessivamente di 21.577 euro”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

Torna su
VeronaSera è in caricamento