Cronaca San Michele / Via San Michele

Mette in piedi un mercato nero nel carcere di Montorio, coppia denunciata

F.R., detenuto 28enne, gestiva i traffici dall'interno, mentre dall'esterno veniva rifornito dalla compagna, M.M. di 21 anni, la quale si occupava anche dei pagamenti

Carcere di Montorio (Foto di repertorio)

Sono state eseguite ieri, 16 aprile, due ordinanze di custodia firmate dal gip veronese Livia Magri. L'ordinanza di custodia in carcere era indirizzata a F.R., 28enne già rinchiuso a Venezia. Agli arresti domiciliari, invece, è finita la compagna M.M. di 21 anni, che vive ad Albignasego, nel Padovano. Entrambi sono accusati di spaccio e furto aggravato, ma ad F.R. si contestano anche i reati di danneggiamento, lesioni, resistenza ed estorsione.

I due, come ben descritto da Fabiana Marcolini su L'Arena, sarebbero stati i creatori di un mercato nero all'interno del carcere di Montorio. F.R., quando era detenuto a Verona, avrebbe smerciato di tutto: telefonini, sim card, anabolizzanti e sostanze stupefacenti. Un traffico che poteva valere anche mille euro a settimana, perché i prezzi imposti da F.R. erano nettamente più elevati rispetto a quelli reali. Dall'esterno veniva rifornito da M.M., la quale si occupava di procurargli la merce e degli incassi. I pagamenti, infatti, avvenivano tramite Western Union direttamente nel conto della 21enne da parte di parenti o conoscenti dei clienti di F.R.. I rifornimenti, ovviamente, non potevano avvenire alla luce del sole e quindi M.M. nascondeva la merce nelle parti intime o nel pannolone della figlia che poi F.R. cambiava.

I due sono stati scoperti dopo il ritrovamento di alcuni cellulari e di sostanze stupefacenti nelle celle di Montorio. Da lì è partita un'indagine che si è avvalsa anche di intercettazioni telefoniche.

Ad F.R. si contestano anche il danneggiamento degli arredi della cella quando ricevette la notizia di essere stato trasferito in un altro carcere, la resistenza e le lesioni ad un agente di polizia penitenziaria e anche l'estorsione di cui è stato vittima il suo compagno di cella, il quale per non farsi picchiare dal 28enne gli avrebbe ceduto più di 500 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mette in piedi un mercato nero nel carcere di Montorio, coppia denunciata

VeronaSera è in caricamento