rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Scoperta universit tarocca, tante tasse e zero lauree

La Carolus Magnus si presentava come un corso di laurea all'avanguardia. Quattro indagati per truffa

C'era tutto il necessario: un nome altisonante, corsi di studio all'avanguardia, convenzioni con altri atenei, noti personaggi dell'ambiente dello spettacolo annunciati tra i docenti. Peccato che la "Carolus Magnus" fosse un'università tarocca e che ciascun studente aspirante alla laurea abbia versato, negli anni, circa 7mila euro senza vedersi riconosciuto alcun esame né titoli di studio.

A scoprire la truffa (quattro persone sono indagate dalla procura di Verona per truffa aggravata) è stata la guardia di finanza,
che ha iniziato a indagare dopo le denunce di alcuni studenti del finto ateneo che hanno raccontato come dopo anni le lezioni e gli esami proseguivano e che a nessuno era stata data la possibilità di laurearsi e che, soprattutto, occorreva di continuo versare tutte la tasse universitarie. L'università, hanno poi chiarito le Fiamme Gialle, era stata fondata nel 2005 da alcuni membri di un'associazione culturale e aveva sede prima a Roma (con la denominazione di Unimeur.it), poi a Verona con l'intitolazione all'imperatore Carlo Magno.

I punti di forza che venivano presentati agli studenti erano corsi in "arte e management dello spettacolo" o "economia e gestione aziendale". Peccato che il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca non abbia mai rilasciato alcuna autorizzazione. E ciò nonostante le rassicurazioni che sia il rettore che il direttore amministrativo continuavano a rilasciare ai frequentatori dei corsi accademici sulla legittimità del titolo di studio. Ottenuto, come in tutte le università, previo successo negli studi e, ovviamente, previo saldo di tutte le tasse universitarie dovute per l'iscrizione ai vari anni di studio.

Tra i docenti figuravano anche, come ricordavano i responsabili dei corsi in occasione di giornate di presentazione dell'università e dei suoi percorsi didattici tenutesi a Verona nel maggio 2005, noti personaggi dell'ambiente dello spettacolo. Nessuno di questi ha però mai tenuto lezioni. In ogni caso solo una decina di studenti dei venti che avevano inizialmente frequentato uno stage propedeutico all'accesso al corso universitario avevano poi effettivamente seguito le lezioni, ma a nessuno di essi è stata data la possibilità di laurearsi, magari a pieni voti. A conclusione delle indagini l'autorità Garante della concorrenza e del mercato ha anche emanato diversi provvedimenti nei confronti di Unimeur.it per messaggi pubblicitari dichiarati ingannevoli, applicando sanzioni amministrative per 38mila 600 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta universit tarocca, tante tasse e zero lauree

VeronaSera è in caricamento