rotate-mobile
Cronaca Ferrara di Monte Baldo / Località Novezzina

Ferrara di Monte Baldo, l'osservatorio astronomico scopre una nova

Un piccolo bagliore è stato avvistato dai ricercatori Raffaele Belligoli, Flavio Castellani, Claudio Marangoni e Fernando Marziali vicino al nucleo della galassia di Andromeda

"Con profonda soddisfazione confermiamo la scoperta di una nova nella galassia di Andromeda (M31) fatta dai nostri ricercatori Raffaele Belligoli, Flavio Castellani, Claudio Marangoni e Fernando Marziali dall'Osservatorio Astronomico Monte Baldo". Così dall'osservatorio di Ferrara di Monte Baldo intitolato ad Angelo Gelodi è stata data la notizia di questa nuova scoperta nel cielo. 

"Nella serata del 21 dicembre durante le solite sessioni di ripresa per la ricerca si supernove extragalattiche - hanno raccontato dall'osservatorio - l'attenzione si è fermata su un piccolissimo bagliore vicino al nucleo della galassia di Andromeda (M31). Dopo tutte le necessarie verifiche e riprese di conferma nella stessa notte è stata inviata la comunicazione all'Unione Astronomica Internazionale".

La ancora presunta nova è stata nominata con la sigla AT2016ize, poi il 23 dicembre è arrivata la conferma. Un gruppo di ricercatori professionisti della Repubblica Ceca hanno osservato la nova, confermando che la scoperta della Nova AT2016ize era stata fatta dai ricercatori dall'Osservatorio Astronomico Monte Baldo.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l'osservatorio veronese su Facebook o sul loro sito internet.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrara di Monte Baldo, l'osservatorio astronomico scopre una nova

VeronaSera è in caricamento