Morto in ospedale il 49enne protagonista dell'incidente frontale a Cerea

Non ce l'ha fatta Francesco Pasetto, l'operaio residente a Sanguinetto che mercoledì scorso era stato colto da un malore alla guida, scontrandosi poi con una vettura che viaggiava in senso opposto sulla strada regionale 10

L'ospedale "Mater Salutis" di Legnago dov'è stato ricoverato Pasetto a seguito dell'incidente di mercoledì 27 dicembre

Si è rivelato essere un incidente mortale lo scontro avvenuto il pomeriggio di mercoledì 27 dicembre a Cerea tra una Yundai e una Opel Astra. A bordo di quest'ultima viaggiava il 49enne Francesco Pasetto, il quale è purtroppo deceduto nella serata nonostante il pronto intervento dei soccorritori che lo avevano condotto all'ospedale "Mater Salutis" di Legnago.

A riferire del decesso è quest'oggi il quotidiano L'Arena che rivela inoltre la probabile causa del frontale. Pasetto sarebbe infatti stato colto da un improvviso malore alla guida, perdendo così il controllo del mezzo e invadendo la corsia opposta al suo senso di marcia lungo la strada regionale 10.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 49enne che di professione faceva l'operaio era subito parso in gravissime condizioni agli operatori del 118 intervenuti e per lui, nonostante tutti gli sforzi dei medici, non c'è purtroppo stato più nulla da fare. Nella mattinata di sabato 30 dicembre si terrà il suo funerale presso la locale parrocchia di Sanguinetto dove l'uomo risiedeva con la compagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

  • 'Ndrangheta a Verona, blitz della polizia: 23 arresti e 3 obblighi di firma

Torna su
VeronaSera è in caricamento