Scontrino da 2 euro per il carrello pieno e scappano con videogiochi e spesa

Lo stesso trucco lo avrebbero ripetuto per 3 volte, l'ultima però sono stati riconosciuti dal personale di vigilanza dello Spazio Conad di Bussolengo, che li ha fermati prima che lasciassero l'ipermercato

I carabinieri con la merce recuperata

B.G., cittadino georgiano classe 1990, e la compagna P.I., cittadina ucraina classe 1988, entrambi domiciliati a Verona sono stati arrestati dai carabinieri di Bussolengo, per aver rubato prodotti di varia natura dagli scaffali dell’ipermercato Spazio Conad, in almeno tre distinte occasioni. 
Era il pomeriggio dello scorso 4 aprile, quando gli addetti alla sicurezza del punto vendita di Bussolengo hanno allertato i militari, dal momento che una coppia aveva appena messo a segno un colpo ed era gravemente sospettata di altri precedenti e analoghi reati, commessi il 30 marzo e il 2 aprile, presso il medesimo esercizio. Una pattuglia dunque si è recata sul posto e ha preso contatto con il personale di vigilanza che, poco prima, aveva bloccato due giovani all’esterno del centro commerciale “Porte dell’Adige”, con un carrello spesa colmo di prodotti non pagati.

Le guardie giurate hanno riferito alle forze dell'ordine di aver notato la coppia che si aggirava tra gli scaffali dell’ipermercato: volti già noti proprio perché sospettati di aver trafugato diversa merce il 30 marzo e il 2 aprile. In quelle occasioni, stando alle prime ricostruzioni i giovani si sarebbero avvicinati alle casse automatiche (prive di operatore e dove il cliente provvede autonomamente alla prezzatura e al pagamento) e, una volta ottenuto lo scontrino relativo all’acquisto di un solo prodotto, ne avrebbero utilizzato il codice a barre per far aprire le barriere di controllo e sicurezza. Lo scontrino sarebbe servito solo per far aprire le barriere e il pagamento effettuato ammontava a pochi euro; la coppia a quel punto avrebbe superato le porte con un carrello della spesa pieno di articoli non pagati, per poi guadagnare velocemente l’uscita e darsi alla fuga. Ricostruendo i loro movimenti attraverso le videocamere di sorveglianza, si sarebbe accertato che i due, oltre a numerosi generi alimentari e prodotti per le pulizie non quantificabili, avrebbero asportato dall'ipermercato; una consolle Nintendo DS e 3 videogiochi il 30 marzo; una consolle PlayStation PS4 e 3 videogiochi il 2 aprile. Il tutto per un valore totale di 1000 euro circa.
Come detto, oltre a questi sarebbe stata prelevata numerosa merce di cui non sarebbe stato possibile quantificare il valore, ma che riempiva interamente il carrello della spesa. 

Sabato 4 marzo il personale di vigilanza ha riconosciuto B.G. e P.I, li ha osservati e seguiti a distanza, riuscendo a bloccarli poco prima che abbandonassero l'esercizio. A quel punto hanno chiesto loro di esibire lo scontrino che ammontava a 2.29 euro: valore che non corrispondeva a quello della merce presente nel carrello, calcolato in circa 500 euro. 
È partita così la chiamata ai carabinieri di Bussolengo, che una volta giunti sul posto hanno raccolto le testimonianze e le immagini dal sistema di videosorveglianza, le quali dimostrerebbero la colpevolezza della coppia. I militari inoltre, al fine di recuperare anche la merce sottratta nelle altre due precedenti occasioni, hanno effettuato la perquisizione del loro veicolo, con esito negativo, e dell’abitazione adibita a domicilio situata a Verona, rinvenendo le due consolle e i relativi videogames: il tutto è stato sottoposto a sequestro penale per l’identificazione e la successiva restituzione al legittimo proprietario.

 Arrestati in flagranza di reato per furto aggravato continuato in concorso, dopo le operazioni di fotosegnalamento, B.G. e P.I. sono stati condotti al loro domicilio. Lunedì mattina sono stati giudicati con rito direttissimo al tribunale di Verona, che ha disposto l'arresto per 8 mesi (pena sospesa) e una multa di 350 euro a carico di entrambi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento