Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Stadio / Piazzale Olimpia

Scontri per Verona-Salernitana: il gup respinge la richiesta di messa alla prova

Il giudice per l'udienza preliminare ha respinto le richieste dei legali dei supporter scaligeri dopo aver visionato i filmati e fissato la data dei processi per il mese di novembre

Il 12 giugno 2011, in occasione della partita tra Hellas Verona e Salernitana, un avera guerriglia urbana si scatenò all'esterno dello stadio Bentegodi tra le due tifoserie, che cercavano di entrare in contatto, e le forze di polizia, che tentavano di impedirlo. Sassi e persino transenne vennero lanciati all'indirizzo degli agenti, il tutto ovviamente sotto il vigile occhio delle telecamere poste all'esterno dello stadio Bentegodi, che hanno registrato interamente le scene. 
Gli ultras fermati sul posto quel giorno patteggiarono in direttissima, mentre, come riporta il quotidiano L'Arena, coloro che vennero identificati in seguito sono comparsi a distanza di 4 anni davanti al gup. Visionati i filmanti, il giudice dell'udienza preliminare ha deciso di non accogliere la richiesta di messa alla prova avanzata dai legali della maggior parte degli ultras veronesi, accusati di resistenza, lesioni, lancio di oggetti e di aver affrontato le forze dell'ordine. In tre di loro avevano già ottenuto il patteggiamento, due il procedimento con rito breve, con il processo che prenderà il via a novembre e che coinvolgerà anche gli altri imputati, la cui richiesta è stata respinta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri per Verona-Salernitana: il gup respinge la richiesta di messa alla prova

VeronaSera è in caricamento