rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale 25 Aprile

Scontro tra attivisti e polizia durante la manifestazione contro gli sgomberi

Il corteo non autorizzato ha voluto sfilare lo stesso davanti alla stazione di Verona Porta Nuova. Tre ragazzi sono finiti all'ospedale con ferite lievi, ginocchio gonfio per un poliziotto

Ieri 2 Aprile i ragazzi del collettivo Anomala si sono radunati in piazzale XXV aprile, davanti alla stazione di Verona Porta Nuova, per protestare contro gli sgomberi dei precedenti mesi, l'ultimo avvenuto in Via Basso Acquar. Come hanno scritto gli attivisti: "La nostra intenzione era quella di manifestare liberamente le nostre idee".

Il corteo non era stato autorizzato dalla Questura:"Hanno detto di non avere le forze e l'organizzazione necessaria per mantenere l'ordine pubblico - hanno fatto sapere dal collettivo Anomala - ma in stazione vi era una massiccia presenza di forze dell'ordine". Durante l'assemblea pubblica, tra musica e striscioni, il gruppo formato da circa cinquanta attivisti ha deciso di iniziare ugualmente il corteo per bloccare l'incrocio adiacente alla stazione.

"Nonostante avessimo ribadito più volte le nostre intenzioni totalmente pacifiche - hanno scritto i ragazzi e le ragazze dell'Urlo - i celerini ci hanno caricato violentemente". Il risultato è stato che un agente di polizia si è ritrovato con un ginocchio gonfio, mentre tre ragazzi sono finiti all'ospedale con ferite lievi.

I giovani sono stati accusati di resistenza a pubblico ufficiale ma non mollano: "Il disordine pubblico è la loro infame violenza - hanno scritto - l'Urlo non si fermerà".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro tra attivisti e polizia durante la manifestazione contro gli sgomberi

VeronaSera è in caricamento