menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scontri tra No Global e polizia a Padova: arrestato giovane veronese

I tafferugli risalgono a quasi due mesi fa, ma solo nelle scorse ore è stata decisa la pena carceraria per uno degli studenti coinvolti, un ragazzo originario della città dell'Arena

Da Verona a Padova per protestare, ma poi di nuovo in carcere senza passare dal via. Questo è quanto successo ad uno studente di 21 anni originario del capoluogo scaligero fermato dalla polizia.

DALLA PIAZZA ALLA CELLA - Il ragazzo era sceso a manifestare assieme ai compagni del Centro Pedro di Padova, ma era rimasto rapidamente coinvolto in quello che era tutt'altro che un corteo pacifico. Quasi due mesi fa, infatti, il 14 novembre, il giovane universitario era in piazza con i suoi "colleghi" No Global e la protesta era rapidamente degenerata in scontri violenti tra manifestanti e poliziotti. Identificato, il ragazzo ora è stato portato in carcere con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e porto di oggetti atti ad offendere. Il giovane scaligero, comunque, non è nuovo ai guai con la legge. Lo studente era infatti tornato in libertà lo scorso luglio, dopo essere stato arrestato per gli scontri in val di Susa. In una perquisizione a casa del ragazzo sarebbe stato inoltre trovato del nitrato, sostanza che può essere trasformata in esplosivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento