rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Scontri al Bentegodi, 5 tifosi alessandrini denunciati

Aggressioni sugli spalti e lancio di sassi nel parcheggio. Le telecamere incastrano due ultras

Tre tifosi alessandrini arrestati ed altri due denunciati in stato di libertà, un vetro di un pullman di tifosi dell’Alessandria infranto e due mezzi dei carabinieri danneggiati dal lancio di sassi da parte dei tifosi dell’Hellas Verona. Questo il bilancio registrato domenica pomeriggio al Bentegodi, a seguito dell’incontro di calcio per il campionato Lega Pro, disputatosi tra Hellas Verona e Alessandria. Durante le fasi di accesso allo stadio nel settore di curva nord, tre sostenitori dell’Alessandria, in possesso del solo biglietto, senza la tessera del tifoso, hanno tentato di sfondare il cordone di stewards, aggredendo uno di loro colpendolo anche con un’asta di bandiera.

L'intervento della polizia ha permesso il fermo di un 33enne originario di Tortona, un ultrà di 37 anni di Alessandria, e un 38enne di Milano. I tre sono stati bloccati ed accompagnati in questura per essere interrogati dai dirigenti della Squadra tifoseria della Digos. La direttissima ha disposto, per loro, il divieto di accesso allo stadio e sono stati rimessi in libertà in attesa dell'udienza prevista per il 22 dicembre. Anche per altri due tifosi alessandrini è scattata la denuncia, grazie alle indagini della Digos che ha rintracciato un 29enne, ripreso dalle telecamere di videosorveglianza mentre si slacciava la cintura di cuoio per colpire gli agenti intervenuti a sedare gli scontri sugli spalti. A fargli da supporto una donna di 25 anni, ubriaca, identificata e denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale per poi essere rimessa in libertà. Gli scontri sono proseguiti poi all'uscita delo stadio, nel parcheggio, quando alcuni ultrà dell'Hellas hano assaltato il pullman dell'Alessandria e la scorta dei carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri al Bentegodi, 5 tifosi alessandrini denunciati

VeronaSera è in caricamento