menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri di Cerea

I carabinieri di Cerea

Dovevano finire di scontare le loro pene: 69enne e un minore ai domiciliari

Il primo era stato condannato per alcuni reati contro il patrimonio commessi nel 2011, il secondo non aveva ancora finito di espiare la propria pena per altri precedenti

Due persone, un 69enne ed un minore, entrambi della zona della Bassa, sono state messe ai domiciliari dai carabinieri alla fine del mese di settembre, dal momento che entrambi avevano una condanna da scontare. 

Il primo episodio

Era il 25 di settembre quandi i militari della suazione di Cerea hanno notificato un ordine di esecuzione per la detenzione domiciliare, emesso della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Treviso, nei confronti di cittadino classe 1951 residente nel comune. L'uomo infatti doveva espiare un residuo pena di oltre 4 anni dovuto ad un cumulo pene per reati contro il patrimonio commessi dall’anno 2011.

Il secondo episodio

Nella mattinata del 29 settembre invece sono stati i carabinieri della stazione di Minerbe ad eseguire la misura di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, disposta dall'autorità giudiziaria minorile, nei confronti di un giovane classe 2003, già domiciliato presso una comunità. Il ragazzo infatti risulta avere un residuo di oltre 7 mesi di reclusione, da espiare per vari reati commessi negli anni precedenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento