Doveva scontare la pena: prova a scappare nei campi ma viene preso

I carabinieri sono andati a casa sua per notificare l'ordine di carcerazione, ma alla vista delle divise il ragazzo ha cercato la fuga, peccato però che i militari lo avessero previsto

Sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Verona, Ufficio Esecuzioni Penali, per furto in abitazione e furto aggravato commessi a Bovolone nel 2015 e per i quali è stato condannato ad 1 anno, 4 mesi e 20 giorni di reclusione
I carabinieri della stazione di Legnago, intorno alle 12 di mercoledì, si sono così recati a Terrazzo Veronese per notificare il provvedimento, ma quando F.J., classe 1992 nullafacente e pluripregiudicato, ha visto le divise, ha cercato di scappare attraverso i campi retrostanti la sua abitazione. Il giovane è passato dalla porta sul retro, ma è stato subito bloccato dagli uomini dell'Arma, che si erano appostati in precedenza e avevano previsto questa possibilità. 
Condotto dunque nella caserma di Legnago per gli accertamenti di rito, è stato poi portato nel carcere di Montorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento