Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca San Michele

Si tuffa nell'Adige e scompare, nulle le speranze di trovarlo vivo

Il giovane si era tuffato per un bagno assieme ad alcuni connazionali, che non l'hanno più visto riemergere. Ieri le ricerche sono state vane, oggi i sommozzatori sono tornati ad emergersi

Sono riprese questa mattina la ricerche del filippino 22enne scomparso ieri pomeriggio nelle acque dell'Adige a Verona. Alvin Clomera, filippino, 22 anni, a Verona da quattro insieme alla madre - il padre e tre fratelli vivono nelle Filippine -, si trovava ieri con gli amici in riva all'Adige, sotto il ponte del Pestrino, tra Porto San Pancrazio e San Michele.

Il giovane si era tuffato per un bagno assieme ad alcuni connazionali, che non l'hanno più visto riemergere. Gli amici sulla riva lo hanno visto gesticolare, come per chiedere aiuto. Subito hanno pensato che scherzasse, invece stava affogando e quando, dopo alcuni minuti, i compagni si sono tuffati non sono più riusciti a trovarlo.

Due ore dopo che Alvin era sparito nell'acqua sul posto è arrivata la madre: era al lavoro, sul lago di Garda, nella casa della famiglia per cui fa la colf. Quando è arrivata e ha visto tutti gli amici riuniti, le ambulanze, i carabinieri, come capendo finalmente la tragedia, si è gettata a terra, gridando e piangendo. Gli operatori del 118 sono intervenuti quando la donna è svenuta per rianimarla.

Senza esito le immediate ricerche che sono riprese stamani con i sommozzatori dei vigili del fuoco che stanno scandagliando il fiume. Sul posto amici e conoscenti della comunità filippina di Verona che vivono ore d'angoscia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa nell'Adige e scompare, nulle le speranze di trovarlo vivo

VeronaSera è in caricamento