Escursionista scivola sul ghiaccio, tratto in salvo dal soccorso alpino

È scivolato mentre stava rientrando lungo la strada che porta a Malga Ortigara, a circa mezz'ora di cammino dalla sua auto. Non riusciva più a proseguire probabilmente per una frattura alla caviglia

L'auto del soccorso alpino veronese in azione sulla neve ghiacciata

Un uomo di 52 anni di Legnago è scivolato sul ghiaccio ieri, 12 gennaio, lungo la strada che porta a Malga Ortigara ed è stato tratto in salvo dal soccorso alpino di Verona allertato dal 118 poco dopo le 17.30.

L'uomo aveva lasciato la sua auto a Due Pozze, a San Zeno di Montagna, ed era salito con altre tre persone al Rifugio Telegrafo sul Monte Baldo. È scivolato mentre stava rientrando, a circa mezz'ora di cammino dalla sua vettura, e non riusciva più a proseguire probabilmente per una frattura alla caviglia.

Il 52enne è stato geolocalizzato grazie ad un messaggio inviato tramite l'applicazione Georesq. Due squadre del soccorso alpino, una partita da Rivoli e l'altra da Verona, hanno raggiunto l'infortunato con un fuoristrada con le catene montate. Dopo avergli prestato le prime cure, i soccorritori lo hanno caricato a bordo per trasportarlo all'ambulanza della Croce Rossa, partita poi in direzione dell'ospedale di Peschiera.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 settembre 2019

  • McDonald’s apre a Bussolengo un nuovo ristorante e cerca 40 persone: selezioni al via

Torna su
VeronaSera è in caricamento