Scippa una studentessa in stazione, ma viene acciuffato dalla Finanza

L'intervento delle Fiamme Gialle, avvenuto domenica allo scalo ferroviario di San Bonifacio, ha permesso di rintracciare ed arrestare il malvivente e di recuperare anche la refurtiva, che è stata poi restituita alla legittima proprietaria

L'intervento di una pattuglia della Guardia di Finanza di Verona, in quel momento in servizio nella zona, ha permesso di sventare il borseggio ai danni di una studentessa spagnola, avvenuto nella nella giornata di domenica nei pressi della stazione di San Bonifacio, e di arrestatre in flagranza di reato il responsabile (con precedenti per rissa e furto aggravato).

Lo scalo ferroviario infatti viene spesso monitorato dai militari della compagnia di Soave, che il 4 novembre sono stati messi in allarme dalle urla della vittima dello scippo. È scattata così la perlustrazione dell'area che ha dato esiti positivi: il malvivente di origine marocchina infatti è stato individuato ancora in possesso della refurtiva, che è stata poi restituita alla legittima proprietaria. 
Arrestato, lo scippatore verrà processato per direttissima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento