Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Sciopero dei vigili urbani di Verona: botta e risposta tra i sindacati e il Comune

Sabato 12 dicembre, la Polizia Municipale scaligera ha scioperato raccogliendo larga adesione. Adirato il Comune di Verona

Visto il mancato accordo tra il Comune di Verona e i sindacati della Polizia Municipale in merito alla garanzia di ottimali condizioni di lavoro per gli agenti, era stato confermato uno sciopero per il 12 dicembre 2015, sabato in cui Verona ha ospitato non solo i Mercatini di Natale, ma anche i Banchetti di Santa Lucia. Dunque, lo sciopero c'è stato e secondo gli organizzatori avrebbe aderito una buona percentuale di vigili urbani, ma sembra che i disagi siano stati contenuti, visto che il fine settimana di Santa Lucia non ha attirato tante persone quanto il ponte dell'Immacolata.

Come riporta L'Arena, le sigle sindacali Csa, Cub e Uil hanno fatto sapere che secondo le loro stime, su 40 agenti previsti sulle strade scaligere nella mattina del 12, ben 30 hanno aderito allo sciopero non presentandosi al lavoro. Nel pomeriggio, l'adesione sarebbe stata quasi totale.

In Comune, l'assessore al Personale Enrico Toffali ha dichiarato infuriato su L'Arena: "Chi ha scelto di partecipare al concorso pubblico della polizia locale, e non della biblioteca civica, sapeva quali sarebbero stati compiti e orari. Parlare di disagio è la rappresentazione di una realtà inesistente. Il lavoro per turni viene rispettato proprio in base alle norme attuali e ai riposi, così come i permessi delle varie tipologie, ad esempio quelli sindacali, chiesti, come accaduto, la domenica mattina da un rappresentante sindacale appartenente al Comando. L'amministrazione ha riaperto il tavolo sindacale, ha messo a disposizione risorse in un momento in cui il bilancio comunale è in difficoltà; ha scritto nuove regole, condivise con tre sigle sindacali, boicottate per principio da altre sigle; ha individuato la nuova sede, ordinato l'acquisto di nuovi veicoli e interessato tutti i parlamentari veronesi per modificare le norme sui pubblici dipendenti e riaprire i concorsi necessari ad assumere nuovi agenti e ufficiali. Non è bastato, forse perché ci sono altri interessi da parte di alcune sigle sindacali. Infine, l'epidemia che, nel giorno dello sciopero, ha colpito ben 29 fra agenti e ufficiali (tanti si sono dichiarati malati, oltre il 10 per cento dell'organico), e proprio di sabato, quando l'Inps non esegue le ispezioni, evidenzia la necessità di rivedere sia le norme dei controlli sia delle relative tutele economiche".

A rispondere all'assessore, attraverso una lettera diffusa anche agli organi di stampa, è Vito Tralli del Cub, che fa sapere che sarebbe stato cancellato l'incontro di trattativa previsto tra Comune e sindacati nel pomeriggio del 15 dicembre. Qui la lettera indirizzata all'assessore Toffali:

Gentile Assessore Toffali, nel leggere quanto da Lei rappresentato ai locali quotidiani in data 13/12/15, relativamente allo sciopero della Polizia Locale di Verona, indetto da alcune sigle sindacali, di una delle quali sono delegato RSU, non le nego un certo stupore dal quale sono stato colto, leggendo “dell’ira del Comune”. Infatti non mi sembrava vero che il medesimo Assessore che elogiava il nostro operato in occasione della partecipazione alla Festa del Corpo o che plaudiva ai riconoscimenti ed ai ringraziamenti rivolti da varie istituzioni agli operatori della P.L., tutt’a un tratto lamentasse la scarsa dedizione al dovere degli appartenenti al Corpo. Tali affermazioni si pongono, peraltro, in contrasto con gli elogi pubblicamente e reiteratamente pronunziati dal Sindaco per l’azione della P.L. e rappresentano, a mio parere, un danno all’immagine del Corpo e piu? in generale di tutta l’Istituzione Comunale, che come non mai negli ultimi anni sempre piu? marcatamente si e? distinta per i risultati conseguiti dalla P.L , anche a livello nazionale. Mi consenta di osservare come la cultura contadina alla quale Lei in passato ci ha richiamati e che concordemente a Lei riteniamo portatrice di valori e nobili principi, quali la dedizione al lavoro, il senso del dovere, lo spirito di abnegazione, da sempre e massimamente nel momento attuale, appartengano al patrimonio culturale e professionale di tutti gli operatori della P.L. A tale proposito mi permetto di rammentarLe come i colleghi della P.L. prestino il proprio servizio sulle 24 ore giornaliere, nei giorni festivi, con qualsiasi condizione ambientale, specie se si pone mente ai valori di inquinamento atmosferico in cui versa la citta? di Verona. Noi tutti nell’espletamento delle attivita? di istituto, quali la vigilanza scolastica, la repressione dell’abusivismo commerciale ed edilizio, la rilevazione degli incidenti stradali, la repressione delle condotte non conformi al senso civico, alle regole della civile convivenza ed infine nella tutela degli utenti deboli della strada, operiamo con “l’orgoglio e la fierezza” che ci derivano dal rispetto della Legge e del Regolamento interno del Corpo. Infine sulla base di quanto riportato nei quotidiani sopra menzionati mi chiedo se il dato delle assenze per malattia nella data del 12/12/15, giorno dello sciopero, contempli o meno anche coloro i quali erano gia? assenti in precedenza per malattie pregresse, o lungo degenze, in quanto ricordo che alcuni colleghi si trovano in malattia o infortunio per affezioni contratte nell’espletamento del servizio. Mi chiedo quindi se gli assenti nella “sola giornata del 12 dicembre” per malattia rappresentino effettivamente il 10% del personale appartenente al Corpo, cioe? 1 operatore su 10, ovvero se tale percentuale vada riveduta a ribasso in misura significativa. Da ultimo si ritiene di aver fatto cosa gradita nel manifestare tali osservazioni e si ribadisce la disponibilita? del sindacato al quale appartengo per concertare con l’Amministrazione Comunale le nuove e future condizioni di lavoro nel Corpo di Polizia Locale. Colgo l’occasione per augurare a Lei, ed a tutti i destinatari in indirizzo un sereno Natale ed un proficuo 2016.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei vigili urbani di Verona: botta e risposta tra i sindacati e il Comune

VeronaSera è in caricamento